Editoriale

“Giovani e Vescovi”: nuovi sentieri da percorrere

a cura di Odielle

Una Chiesa attenta ai segni dei tempi non può fare a meno dei giovani.

I vostri sogni e le vostre delusioni, le vostre speranze e i vostri timori, il vostro impegno e le vostre fatiche, il vostro mondo, sono di grande interesse per i Vescovi lombardi.

«Abbiamo bisogno di creare più spazi dove risuoni la voce dei giovani: “L’ascolto rende possibile uno scambio di doni, in un contesto di empatia. Allo stesso tempo pone le condizioni per un annuncio del Vangelo che raggiunga veramente il cuore, in modo incisivo e fecondo”» (Christus Vivit, n.38)

I Vescovi desiderano raccogliere le riflessioni, le istanze e le proposte dei giovani, in un’età preziosa per la costruzione della loro identità e per le loro scelte, e, insieme, cogliere le sfide che il nostro tempo ci offre. 

«La giovinezza è un tempo benedetto per il giovane e una benedizione per la Chiesa e per il mondo» (Christus Vivit, n.135)

L’occasione di incontro, ascolto e apertura, del 6 novembre in Duomo a Milano, intende coinvolgere i giovani nel cammino di Chiesa, per percorrere con loro sentieri inediti. 

Il dialogo tra la rappresentanza di giovani delle Diocesi lombarde ed i Vescovi sarà determinato da cinque “sentieri”, macro-aree tematiche, per ascoltare il vissuto dei giovani e valorizzare il bene che custodiscono dentro di sé:

Vocazione e Lavoro

Cosa fate per vivere? La parola “vocazione” è considerata ancora attuale dai giovani? 

In un contesto sociale in rapidissima trasformazione, certe domande incoraggiano a riconoscere il proprio posto nella vita, secondo la propria originalità. «Abbi la certezza che, se riconosci una chiamata di Dio e la segui, ciò sarà la cosa che darà pienezza alla tua vita» (Christus Vivit, n.276)

Intercultura

Come le appartenenze possono non diventare pregiudizi? Come una società può crescere nel rispetto e nell’integrazione di culture differenti? 

Siamo chiamati al passaggio da società multiculturali a interculturali, a partire dalle nostre comunità.

Gli affetti, la vita e il dono di sé

Quale importanza hanno gli affetti nel vostro progetto di vita? Cosa significa “amare sul serio”? 

«Vi chiedo di essere rivoluzionari, vi chiedo di andare controcorrente; sì, in questo vi chiedo di ribellarvi a questa cultura del provvisorio, che, in fondo, crede che voi non siate in grado di assumervi responsabilità, crede che voi non siate capaci di amare veramente» (Christus Vivit, n.264)

L’ecologia

Quanto vi sta a cuore la sfida della custodia del Creato? Quanto i giovani vogliono essere protagonisti attivi di una nuova cultura ecologica, costruita su una solidarietà universale? 

Avere cura della “casa comune” è l’unico modo per proteggere il mondo in cui viviamo e assicurare un futuro al nostro pianeta: un nuovo modello sociale, più sostenibile e con meno squilibri.

I riti

Quale valore hanno i riti per voi giovani? Quali riti ritenete significativi e attuali per la vostra vita?

Riti di passaggio, riti di gruppo, riti liturgici: sono più diffusi di quanto si avverta ed esprimono la visione del mondo.

Sul canale Instagram della Pastorale Giovanile di Pavia potete seguire i “passi” di questi “sentieri” ed esprimere il vostro pensiero: le vostre risposte arricchiranno il confronto dell’evento “Giovani e Vescovi”.

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...