Editoriale – PASQUA 2018

il

PASQUA 2018 – RESTA CON NOI, SIGNORE

via Editoriale

Noi speravamo: sono queste le parole che due viandanti pronunciarono ad un misterioso pellegrino che, un pomeriggio di primavera, li interrogava sui loro discorsi. Uno di questi due si chiamava Cleopa, l’altro non ha nome. O meglio, ne ha tanti, ha tutti i nostri nomi. Sì, perché in quel viandante ci siamo tutti noi, con le nostre debolezze, le nostre paure, le nostre speranze disattese ma anche con la nostra voglia di ricominciare, con la voglia di fare della nostra vita un qualcosa di grande.

Noi speravamo: insomma, abbiamo incontrato questo Gesù, un uomo che valeva davvero la pena seguire, abbiamo speso tempo dietro a lui, ci siamo messi in gioco rischiando in prima persona, perdendo le nostre sicurezze e le nostre comodità, ma alla fine…

Noi speravamo: adesso ci sembra di non sperare più, perché alla fine lui se n’è andato, ci ha lasciati, ha detto che ci avrebbe resi liberi ma quello ad essere stato imprigionato, condannato e addirittura ucciso è stato lui.

Noi speravamo: ogni giorno ci capita di sperare e di restare delusi. Abbiamo riposto la nostra fiducia negli amici, in chi pensavamo ci volesse bene, ma abbiamo sperimentato la fatica di relazioni spesso basate sulla convenienza e sull’egoismo che ci hanno fatto sentire un po’ più soli. Abbiamo giocato la nostra vita per un ideale, per un progetto, per una persona che non si sono rivelati quelli giusti, lasciandoci con l’amaro in bocca.

Eppure c’è qualcosa dentro di noi che ci fa credere che non è ancora detta l’ultima parola. C’è qualcosa che ci spinge a mantenere acceso un piccolo lumicino di speranza. Ci sono le parole pronunciate da quel pellegrino che ancora ci fanno ardere il cuore. Ci fanno capire che la morte non può essere l’ultima parola. Non può esserlo il male, non può esserlo l’odio, non possono esserlo le discordie.

E allora resta con noi, Signore!

Resta con noi, Signore, nelle fatiche di ogni giorno, quando ci sembra di non capire e di non essere capiti, e donaci la forza di rialzarci e di guardare avanti con fiducia.

Resta con noi, Signore, quando sperimentiamo la delusione di relazioni che non sempre sono come noi vorremmo, e aiutaci ad amare fino alla fine, a perdonare, a guardarci negli occhi con quella gioia di stare insieme che può nascere solo guardando al tuo cuore.

Resta con noi, Signore, quando la speranza sembra farsi soffocare da uno sguardo buio sul mondo, e rendici capaci di vivere come merita di essere vissuta questa vita, che ci hai donato e ridonato con la resurrezione, con le sue gioie e le sue fatiche, le sue attese e le sue speranze.

E sarà allora, vivendo così, che si apriranno i nostri occhi e ti riconosceranno come compagno di strada di ogni giorno, e con il cuore che ride potremo dire a tutti, con gioia: davvero il Signore è risorto!

Buona Pasqua!

Grego

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...